• Comunicati
  • Visualizzazioni 2050

AD ACQUEDOTTO LUCANO IL PREMIO SMAU INNOVAZIONE 2017

Napoli, 15 dicembre 2017 – Il principale evento nazionale nei settori innovazione e digitale premia la Basilicata. Questa mattina, a Napoli nei padiglioni della Mostra d’Oltremare, Acquedotto Lucano ha ricevuto il prestigioso “Premio Smau Innovazione”. Il riconoscimento è stato assegnato per il sistema di comunicazione delle sospensioni idriche “watergram”, che consente di semplificare tutte le operazioni e informare tempestivamente le testate giornalistiche e avvisare gli utenti.
Sul palcoscenico degli Smau Live Show, insieme ad Acquedotto Lucano, erano presenti rappresentanti della Regione Liguria, della Toscana, della Calabria, di Lombardia Informatica, di Anci e del Consolato di Francia, insieme a importanti incubatori, acceleratori e abilitatori dei processi d’innovazione come Apple Developer Academy, Campania New Steel, Giffoni Innovation Hub, Intesa Sanpaolo, Healthware e 012 Factory e alle altre 20 imprese e Pubbliche Amministrazioni vincitrici del Premio, tra cui Aeroporto di Napoli, Carpisa, Croce Rossa Italiana, Leonardo, Pasta di Gragnano, Scavi Pompei, Università Federico II.
“Grazie a questo software progettato dall’Area Comunicazione e Stampa di Acquedotto Lucano – spiega l’amministratore unico Michele Vita – in 60 secondi siamo in grado di far correre le informazioni che partono dai tecnici del servizio idrico integrato ed arrivano infine agli utenti e alle testate giornalistiche”.
Ecco come funziona “watergram”: nel momento in cui un tecnico di Acquedotto Lucano - in qualsiasi orario e in qualsiasi giornon- constata la necessità di sospendere l’erogazione idrica, attraverso lo smartphone in dotazione accede al software “watergram” e spunta dei campi precompilati. Il sistema permette di scegliere tra le seguenti azioni: guasto improvviso, problemi di potabilità, interventi programmati, livello idrico dei serbatoi e casi straordinari.
Una volta effettuata la scelta, i dati si traducono in informazioni di testo (comune, zona, data, ora e causa dell’interruzione). Immediatamente arriva la notifica all’Area Comunicazione e Stampa che fa partire contestualmente avvisi ai sindaci e alla polizia municipale interessati, i comunicati stampa verso le testate locali e gli sms agli utenti iscritti al servizio. La notizia viene anche istantaneamente pubblicata sul sito internet e sui social network. Tutto il meccanismo richiede meno di 60 secondi, rendendo l’informazione il più capillare e tempestiva possibile.
La soluzione è attiva da febbraio 2017 ed è stata sviluppata con la collaborazione del partner tecnologico Ideama di Matera. Dall’avvio si è riscontrato un uso sistematico e quotidiano del servizio: gli invii sono mediamente sei al giorno.

Share